IL PARCO

Un romantico patrimonio botanico

Antichi resti ci parlano di una preesistente fortezza romana e successivamente di una medioevale, infatti la Villa fu costruita su questi resti, nel XVI secolo dai Sagredo come Casa dominicale, dove si recavano per attendere agli affari della tenuta di campagna, secondo la consuetudine della nobiltà veneziana. Alla Villa furono affiancati altri edifici, in particolare il rustico probabile rifugio di attrezzi e granaglie. La Villa assunse maggior prestigio mano a mano che la famiglia diventava sempre più importante

e prese l’aspetto odierno. Le stampe antiche ci descrivono accurati giardini all’italiana, con siepi di bosso, broli ecc presto sostituiti da un’oasi di verde, di acque correnti, verdeggianti berceaux e essenze sia europee, sia esotiche provenienti dal Mondo Novo, altri mondi e altri continenti. Era cambiata la concezione di giardino, di parco, e al tipico verde ornamentale all’italiana, espressione dell’ordine e della simmetria, si era sostituito lo scapigliato giardino romantico, che doveva suscitare emozioni forti.

Veduta del parco dal piano nobile

Giardino romantico

Estate nel parco

Rito civile

Il berceau nel parco

Il retro della Villa

Una terza dimensione architettonica

Il Parco é un’architettura verde, che dialoga con l’architettura di pietra

Il Parco non è solo un “contenitore”offre infatti un’architettura verde suggestiva,creata nel tempo da sapienti alternanze di pieni, con cespugli, berceaux, boschetti, filari, e da vuoti, con prati, radure, sentieri, angoli ombrosi che a seconda delle stagioni e della luce esaltano la bellezza della Villa. In questa magnifica cornice ,si possono organizzare eventi, privati, aziendali, culturali. Non c’è limite alla fantasia! Gli sposi potranno scegliere angoli e atmosfere per raccontare con foto e video la loro storia d’amore, 

che può iniziare con il fatidico sì pronunciato davanti ad una platea allestita e addobbata all’aperto, in un tripudio di verde e di fiori ; in caso di eventi culturali, in particolare musicali,il suono di un violino, la voce di un artista saranno esaltati dalla bellezza del Parco. Non dimentichiamo infine che in Villa,nel passato ci si divertiva con giochi e attività,altrettanto si potrà fare oggi, se le aziende lo desiderano, organizzando un campo di calcetto, cacce al tesoro,lezioni di yoga ecc..